I voli del Canton Ticino

Geograficamente, la Svizzera è un piccolo paese ma nel volo libero è un autentico gigante. Gli atleti elvetici sono spesso sul gradino più alto del podio delle principali competizioni internazionali. Un nome su tutti è quello di Chrigel Maurer, vincitore per 6 volte di fila della Red Bull X-Alps,l’adventure race più dura al mondo – con 1138 chilometri da percorrere unicamente a piedi o in volo attraverso le Alpi. I siti di volo in Svizzera sono molti e alcuni particolarmente impegnativi. Quando varchiamo il confine, noi preferiamo limitarci al Canton Ticino e goderci qualcuno dei suoi meravigliosi siti di volo tra i laghi e le montagne

Generoso

Monte Generoso

Posto come un baluardo sul confine tra Italia e Svizzera, il Monte Generoso è da sempre uno dei luoghi escursionistici più amati dai ticinesi. La sommità della montagna si raggiunge dalla stazione di Capolago con un caratteristico trenino. Il volo è transfrontaliero, nel senso che il pendio di decollo di trova in Italia, ma gli atterraggi sono in territorio elvetico. Benché le condizioni (in primavera ed estate spesso forti) consentano spesso di effettuare voli di notevole durata, anche una semplice planata serale, con un bellissimo panorama sul lago di Lugano, diventa un volo entusiasmante. E’ possibile atterrare presso la chiesa di San Martino di Mendrisio e di lì tornare in treno a Capolago. Attenzione alla meteo: se una volta arrivati in decollo non si potesse volare occorre ridiscendere con il treno e ripagare il biglietto il cui costo è di CHF 36,00 a tratta, non proprio il massimo dell’economia!

Monte Tamaro

Il Tamaro è un meraviglioso parco di divertimenti all’aperto per tutti, organizzato con un’efficienza ed una precisione tutta svizzera. Si arriva comodamente in autostrada e una volta parcheggiata l’auto, qualora non si voglia fare una sosta rigenerante al grande centro acquatico, con la modernissima telecabina in pochi minuti si arriva ai 1962 metri della vetta, dove si può trovare tutto quello che serve per una bellissima gita: sentieri per il trekking, parco avventura, pista di bob su rotaia, bar, ristorante, giochi per i bambini. E, naturalmente, un grande pendio erboso per decollare. Vista la quota del decollo, è piacevole anche la semplice planata verso l’atterraggio di Bironico, ma con buone condizioni è possibile attraversare la valle e arrivare in volo sul sito di Cime di Medeglia , sfruttando poi le ascendenze della zona e tornando poi ad atterrare a Bironico. Unica nota negativa, l’atterraggio è a 20/25 minuti di cammino (in piano) dal parcheggio. Se si è fortunati e si riescono a fare quadrare gli orari, può prendere l’autobus

Cimetta

Cimetta di Locarno

E’ un volo “cittadino”, in un contesto magnifico. Il monte di Cimetta, con i suoi 1670 metri si eleva proprio là dove comincia il Lago Maggiore. E’ possibile raggiungere il decollo con i mezzi pubblici, anche se può risultare un po’ macchinoso. Si lascia la macchina presso uno dei due atterraggi e con l’autobus urbano ci si porta in centro a Locarno e si prende la funicolare per Orselina. Di qui in cabinovia fino a Cardada e poi l’ultimo tratto in seggiovia (con una curiosa seduta diagonale) fino in decollo. Cimetta è una stazione di sport invernali, quindi è accessibile (e volabile ) tutto l’anno. Il volo è lungo e piacevole, anche se occorre fare particolare attenzione al vento che soffia dal lago creando fastidiose turbolenze. In estate si vola fino a tardi in una piacevole restituzione. Gli atterraggi sono due. Uno in riva al lago, presso la foce del torrente Maggia. E’ piccolissimo e adatto solo a piloti esperti, in quanto il rischio di un imprevisto bagno nel lago è alto. In alternativa esiste lo spettacolare atterraggio nell’aeroporto abbandonato di Ascona. Esiste ancora la pista ed il piazzale. Naturalmente il campo è immenso, ma diventa estremamente turbolento in presenza di condizioni forti. Quindi occorre non lasciarsi ingannare.